Migliori-prodotti.it
Guida all'acquisto dei migliori prodotti per la casa e l'ufficio
IN COLLABORAZIONE con Amazon

By Davide

Davide

Miglior monitor per PC

Ultimo aggiornamento: Dicembre 2015

I leggeri e moderni display LCD a schermo piatto hanno ormai sostituito in modo definitivo gli ormai obsoleti modelli CRT, ovvero i tradizionali schermi a tubo catodico.

Se siete in cerca di affidabili informazioni sui migliori monitor per computer, Migliori-prodotti.it è la risorsa di cui avete bisogno: questo sito Internet, infatti, vi fornirà una serie di suggerimenti del tutto onesti ed imparziali.

Consultate la nostra guida sui monitor per PC per scoprire quali sono le caratteristiche più importanti, anche in relazione alle vostre specifiche esigenze.

Miglior monitor in assoluto

Dell UltraSharp

Dell U2415 LCD Monitor 24Questo modello si merita il prestigioso riconoscimento di miglior monitor in assoluto, ed è ideale per i professionisti che richiedono colori ad alta precisione, un contrasto impeccabile ed un’ottima ergonomia.

Questo monitor è spesso scelto, ad esempio, da professionisti che si occupano di editing di video.

Ci piace perché:

  • Realizzato in modo solido e resistente
  • Dotato di supporto ergonomico
  • Buona qualità complessiva dell’immagine

Non ci entusiasma perché:

  • Alcune imperfezioni nella retroilluminazione
  • Costo elevato
AmazonGuarda il prezzo

Migliori monitor per rapporto qualità-prezzo

Asus VX239H

Asus VX239HAsus VX239H è uno dei più economici monitor IPS disponibili sul mercato, è la sua qualità dell’immagine risulta essere la migliore nella maggior parte dei modelli il cui prezzo è inferiore ai 200 €.

Questo monitor è dotato di porte DVI, HDMI, VGA, anche se non è dotato di porta USB e il suo supporto non ha certamente la medesima qualità del modello citato in precedenza. La sua risoluzione è 1920 x 1080.

AmazonGuarda il prezzo

Benq GL2450HM

Monitor Benq GL2450HMGL2450HM di BenQ è un widescreen 16:9 a 24 pollici con un rapporto di contrasto dinamico di 12,000,000:1.

GL2450HM consente di visualizzare immagini e video con una risoluzione 1920 x 1080 pixel Full HD.

La luminosità del display è di 250 cd/m2, il tempo di risposta è di 5 ms, il modello è inoltre dotato di altoparlanti stereo e supporta segnali HDMI e DVI-D.

AmazonGuarda il prezzo

Cosa sapere per iniziare a scegliere

I monitor 4K sono ormai piuttosto diffusi sul mercato, ma il loro costo è ancora superiore rispetto a quello degli schermi convenzionali, e si tratta della scelta migliore solo per i professionisti che si occupano di grafica o di Video Editing.

Se si preferisce un monitor semplice, ideale per il comune uso quotidiano, vi sono molte alternative disponibili a prezzi vantaggiosi, anche per quanto riguarda modelli di grandi dimensioni, come i monitor 16:9.

Questi modelli, in virtù della loro larghezza accentuata, garantiscono una visualizzazione più ampia, e consentono di lavorare contemporaneamente su più videate.

I prezzi stanno continuando a ridursi per quanto riguarda i display LCD, anche relativamente ai modelli di grandi dimensioni. Per quanto riguarda gli schermi LCD, infatti, ci si può assicurare un modello a 24 pollici per meno di 200 €.

Se si prevede di acquistare un nuovo monitor assieme ad un nuovo PC, come molti consumatori sono soliti fare, è in genere possibile optare per un display più largo prevedendo un aumento di prezzo tutt’altro che elevato.

Questo è ciò che è utile sapere prima di iniziare a scegliere il nuovo monitor.

Perché acquistare un nuovo monitor?

I monitor moderni implicano un consumo di energia inferiore, si contraddistinguono per una risoluzione più elevata, ed ovviamente sono dotati di tutte le porte necessarie.

Se si è già in possesso di un display a schermo piatto, un’ottima ragione per cambiare modello è quella di scegliere un display più grande, soprattutto nel caso in cui si abbiano particolari esigenze professionali o se semplicemente si è soliti guardare film e altri contenuti comodamente dal proprio PC.

I modelli più moderni sono dotati di altoparlanti e di porte USB.

Che monitor scegliere?

La sola ragione per cui si potrebbe essere orientati verso la scelta di un monitor CRT è quella di essere un grafico o un professionista che necessita di particolari angoli di visualizzazione.

Sono ben pochi, tuttavia, i brand che continuano a produrre questi modelli, dunque per la maggioranza dei consumatori i modelli LCD rappresentano la scelta migliore.

I display LCD scongiurano la presenza di sfarfallii ed offrono delle immagini molto nitide, unitamente a delle emissioni elettromagnetiche molto contenute e a dei consumi energetici ridotti, senza ovviamente trascurare il loro ingombro minimo.

Standard o Widescreen

Anche alcuni modelli LCD stanno ormai divenendo rari, come ad esempio quelli dalla forma squadrata: relativamente a tali versioni, ne rimangono disponibili soprattutto in 17 o 19 pollici.

Alcuni offrono un buon rapporto qualità-prezzo, ed è possibile assicurarsi, qualora necessario, dello spazio extra, sia esso orizzontale o verticale.

Scegliere la dimensione dello schermo

Avere uno schermo spazioso è sempre positivo, di conseguenza si suggerisce di acquistare il display più ampio possibile, in base alle proprie esigenze di spazio e di budget.

Indicativamente, bisogna aspettarsi di pagare 125 € per un monitor da 19 o 20 pollici, 150 € per un modello da 22 pollici e 200 € per un display da 22 pollici.

Sono disponibili, ovviamente, anche dei modelli ancor più grandi, come ad esempio i 27 pollici, il cui costo si aggira attorno a 400 €.

Dimensioni

La grande maggioranza dei monitor per PC disponibili in commercio sono leggeri ed a schermo piatto.

Possono essere scelti in tanti formati differenti: i modelli più piccoli sono ideali per il classico lavoro da ufficio, ma per chi si occupa di particolari attività, come ad esempio di Editing di video, oppure per chi ama dilettarsi ai videogiochi, può essere preferibile optare per un modello più grande.

17 pollici

Se avete davvero poco spazio a disposizione, o semplicemente se avete bisogno di risparmiare, un monitor da 17 pollici può essere la soluzione ideale; non bisogna tuttavia dimenticare che i monitor da 19 o da 20 pollici non costano certo molto di più.

19 e 20 pollici

Questi monitor sono ideali per chi utilizza, ad esempio, il classico foglio di calcolo, oppure per chi si diletta a modificare delle foto, e il loro prezzo è in genere molto interessante.

22 pollici

I 22 pollici sono al scelta ideale per chi ama giocare al PC e per chi pretende, semplicemente, uno schermo dalle dimensioni notevoli.

Cercando con accortezza si possono individuare dei modelli di 22 pollici ad un prezzo inferiore a 300 €.

24 pollici e superiori

Per schermi di queste dimensioni la spesa minima è di 300 €, ma ovviamente il risultato che possono garantire è notevole.

Per professionisti, appassionati di videogiochi e per chi semplicemente ama guardare film e altri contenuti sul PC, gli schermi da 27 e più pollici sono davvero sensazionali.

Caratteristiche tecniche

La qualità della visualizzazione è certamente un aspetto di fondamentale importanza nella scelta di un monitor, ma c’è da dire che il livello medio di questi dispositivi tecnologici è oramai divenuto molto elevato

Risoluzione

Con il termine risoluzione si fa sostanzialmente riferimento al numero di pixel che compongono una determinata immagine; tanto maggiore è questo numero, dunque, tanto migliore sarà la qualità dell’immagine.

Tra i display LCD le risoluzioni sono di norma 1440×900 per i modelli da 19 pollici, 1680×1050 per i 22 pollici e 1920×1200 per i 24 pollici.

Per i monitor wide-screen, invece, le risoluzioni sono di norma 1600×900 per i modelli a 20 pollici, 1920×1080 per i 22 pollici e 1920×1200 per i 24 pollici.

Un display Apple da 27 pollici che abbiamo testato aveva una risoluzione di ben 2560×2440.

Acquistare un display ad alta risoluzione è una scelta ottima soprattutto per chi si occupa di grafica.

Tempo di risposta

Il tempo di risposta di un display a schermo piatto indica con quale rapidità il monitor è in grado di caricare un’immagine o un video.

Contrasto

Il contrasto è un dato importante per quanto riguarda la qualità dell’immagine, ed è indicato sottoforma di rapporto, ovvero di differenza cromatica tra il bianco più chiaro ed il nero più profondo.

Un rapporto di contrasto elevato consente di godere di immagini molto nitide e piacevoli, tuttavia la misurazione di questo dato non è effettuata con criteri univoci per tutti i produttori, di conseguenza valutarla correttamente in base al semplice dato numerico non è affatto semplice.

Luminosità

La luminosità è un dato molto importante se si lavora in una stanza a sua volta piuttosto luminosa, e questa caratteristica è espressa tramite un dato, ovvero le candele per metro quadro, cd/m2; tanto più il numero in questione è elevato, meglio è.

Ovviamente, la luminosità di un monitor non è fissa, al contrario può essere facilmente regolata sulla base delle necessità del momento.

Connettori

I monitor possono essere dotati di diverse opzioni di connessione, ed è importante scegliere un modello che abbia dei collegamenti coerenti con la scheda grafica del pc; in caso contrario, potrebbe essere necessario acquistare un cavo di conversione, il quale viene venduto separatamente.

I modelli più moderni includono di norma collegamenti HDMI, DVI, VGA e DisplayPort.

Alcuni monitor sono dotati anche di tubi USB, i quali sono utilizzati soprattutto per collegare ulteriori periferiche, come ad esempio una webcam.

Touch Screen

Se si desidera acquistare un moderno monitor Touch Screen è importante che abbia 3 qualità: un movimento fluido, un bordo sufficientemente ampio da consentire di strisciare facilmente verso i lati, e deve consentire di poter spostare il display in diverse posizioni.

Allo stesso modo, un buon schermo Touch Screen deve offrire la possibilità di effettuare tutte le più importanti attività “Touch”, compresi i giochi di questa tipologia.

3D

Alcuni monitor presentano questa particolare caratteristica, e sono ideali per chi si occupa di grafica.

Le immagini proposte dai monitor 3D sono sicuramente migliori rispetto a quelle offerte dal classico monitor 3D a tecnologia passiva, e questi display richiedono l’utilizzo di appositi occhiali.

Rispetto alla tecnologia passiva gli occhiali 3D hanno un peso superiore, sono più costosi e potrebbero necessitare di batterie per il loro funzionamento.

Dei vari monitor 3D che abbiamo testato, solo HN274H di Acer include nel suo prezzo (680 €) anche gli occhiali.

Extra

Alcuni monitor includono degli interessanti elementi extra, come ad esempio un microfono, una o più porte USB, altoparlanti integrati o separati, ingressi DHMI per lettori Blu-ray o videocamere.

Si possono acquistare anche dei monitor LCD con lettori di schede di memoria, in modo da poter visualizzare direttamente sullo schermo i contenuti di una fotocamera, oppure dei modelli con docking station per iPod per riprodurre musica ed immagini sul monitor.

I modelli dotati di sintonizzatore TV, invece, sono ideali se si desidera usufruire dello schermo indistintamente sia come monitor del PC che come TV.

Aiuto e supporto

Avere a disposizione un buon sistema di supporto è importante: nella grande maggioranza dei casi i modelli moderni si rivelano altamente affidabili da questo punto di vista, ma è importante scegliere un monitor che offra un supporto specifico per le proprie necessità.

Queste sono le principali caratteristiche in base a cui abbiamo scelto i migliori monitor a disposizione sul mercato.

La scelta del prodotto più adatto alle proprie necessità, tuttavia, dipende come detto dal tipo di utilizzo previsto, nonché dalle proprie preferenze di design e dalle proprie disponibilità di budget e di spazio.

Recensione di altri prodotti interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *